Terremoto
Rumiz “Se perdiamo l’Appennino perdiamo noi stessi”

terremoto Paolo Rumiz, giornalista e scrittore italiano, al Salone Internazionale del libro di Torino parla del terremoto che ha colpito il centro Italia e le Marche. “Queste terre sono il nostro centro, sono il nostro cuore, sono la nostra identità. Questo senso forte di essere sulla spina dorsale del centro del Mediterraneo mi ha folgorato. Una terra, le Marche dove il bello, il sublime e nello stesso tempo il terribile, questa terra che ci scuote sotto, questa coesistenza è assolutamente impressionante. Arrivare a Castelluccio, in quella bellezza sublime e vedere i segni della distruzione è una cosa che fa impazzire. Se perdiamo l’Appennino, abbiamo perso noi stessi”.

Read more

eventi, FERMO Comments (0) |

Open! Gli studi di architettura aprono al pubblico
Visita Officina Zero

L’appuntamento è a porto Sant’Elpidio in via G. Giusti 65, venerdì e sabato (26 e 27 maggio) dalle 10 alle 20

officina zero

L’architetto Alessandro Liberati di Officina Zero

Due giorni di studi aperti per mostrare al pubblico come si concretizzano le idee. All’evento di respiro nazionale partecipa anche Officina Zero, il laboratorio multidisciplinare di architettura, urbanistica arte & design di Porto Sant’Elpidio, fondato dagli architetti Alessandro Liberati e Valentina Battilà. Domani (26 maggio) e sabato (27 maggio), dalle 10 alle 20, lo studio sarà aperto con l’iniziativa intitolata “Bellezza Funzionalità Sostenibilità”.

Officina Zero

L’architetto Valentina Battilà di Officina Zero

Tre punti fondamentali del lavoro messo a punto con grande professionalità da Liberati e Battilà che da anni hanno fatto della loro grande passione un lavoro. “Affrontiamo ogni progetto con un approccio artigianale – spiega l’architetto Valentina Battilà -. Progettare è un po’ come creare un abito sartoriale: il vestito su misura che si vorrebbe indossare per sentirsi sempre se stessi”. “Il processo ideativo che contraddistingue ogni nostro progetto è preceduto e supportato da tecniche concettuali diagrammatiche – commenta l’architetto Alessandro Liberati -. Il diagramma non è visto solamente come elenco di informazioni, ma come strumento che ne cerca le relazioni possibili, generando così concetti architettonici validi.” Lo studio specializzato nella progettazione di edifici residenziali altamente efficienti, nel restyling di locali pubblici e progettazione di strutture ricettive con interessi anche nel campo del design e dell’arte mostrerà ai preseni il processo produttivo che accompagna ogni lavoro e che non si basa su uno stile predefinito o un iter progettuale ricorrente, ma si fonda sullo studio e sulla conoscenza di vari fattori: gli obiettivi della committenza, l’estetica dell’opera architettonica, le esigenze di chi usufruirà l’edificio, la funzionalità, la flessibilità, il comfort e la sostenibilità a 360°. Grazie alla collaborazione con Arredamenti Maurizi e ProffCreations, gli spazi intorno allo studio saranno allestiti con pannellature e complementi d’arredo di design. Alle 18 verrà offerto un brindisi con i vini della cantina Alberto Quacquarini di Serrapetrona.

officina zero

Vaso “Oz” progettato dallo studio Officina Zero

officina zero

officina zero

 

Read more

Scelti per voi, VIDEO Comments (0) |

Le Marche al Salone del libro di Torino
Segui la diretta

Entra nell’articolo e segui in diretta gli incontri organizzati nello stand della Regione Marche.

Read more

Magia dei Sibillini, il viaggio parte da Torino
in diretta su Vivi le Marche

Monte Sibilla (ph Lucia Paciaroni)

Un viaggio tra libri e immagini per far conoscere a tutti la magia dei Monti Sibillini. Luoghi misteriosi e leggendari che, ora più che mai, vanno conosciuti e vissuti. Il tour debutta al Salone del libro di Torino venerdì 19 maggio alle 18.30 nello stand della Regione Marche

“Narra la Sibilla”. Un titolo importante per un progetto ambizioso pensato da Giaconi editore in collaborazione con Vivi Le Marche, nato con una missione condivisa: raccontare attraverso le parole scritte nei libri pubblicati dalla casa editrice, con le immagini – le foto di Lucia Paciaroni e i video di Erika Mariniello – e con le storie di chi sui Monti Sibillini è nato e vissuto, un territorio magico e ineguagliabile. I Monti Sibillini con i colori, i profumi, i panorami che li caratterizzano sono una delle mete da non perdere e soprattutto da vivere nelle Marche.

Monte Bove dal Fargno (ph Lucia Paciaroni)

Così, a 9 mesi dalle prime scosse di terremoto che hanno fatto tremare questa regione e tutto il centro Italia, si guardano con altri occhi le bellezze di questo territorio che nonostante tutto deve rinasce e ripartire. Proprio per questo e anche grazie alla grande quantità di storie, leggende, informazioni e suggestioni raccolte in questi anni nei libri pubblicati dalla casa editrice indipendente marchigiana Giaconi, nasce la voglia di portare fuori dai confini locali questo immenso patrimonio in un viaggio tra la gente. Si parte dalla prestigiosa platea del Salone Internazionale del Libro di Torino con un primo appuntamento in programma domani (19 maggio alle 18,30) nello stand della Regione Marche e trasmesso in diretta streaming anche da Vivi le Marche, dove l’editore Simone Giaconi e la giornalista Erika Mariniello daranno il via a questo viaggio. Perchè anche dopo il terremoto, nonostante le difficoltà ancora da superare, nonostante la paura, si va avanti perchè le bellezze naturalistiche, i panorami e soprattutto le storie e le tradizioni di questi luoghi sono rimaste intatte e devono essere raccontate. 

Monte Bove (ph Lucia Paciaroni)

Le immagini della blogger e fotografa Lucia Paciaroni accompagnano le letture tratte dai libri degli scrittori che hanno ambientato le loro storie lasciandosi trasportare dal mito della Sibilla Appenninica. Il romanzo “Il segreto della Sibilla Pastora” di Enrico Tassetti e i libri per ragazzi “Il bosco delle lucciole” di Barbara Cerquetti, “Le Scontafavole” di Elena Belmontesi oggi costituiscono un prezioso strumento per salvaguardare l’identità del territorio e per spingere tutti a vivere una terra in difficoltà, passando dalle pagine dei libri ad un tour virtuale nei luoghi di ambientazione che però può diventare facilmente reale. Torino sarà la prima tappa di un lungo percorso che accompagnerà chi vorrà conoscere e vivere le Marche con le parole della maga Sibilla, simbolo di una leggenda che ha ispirato studiosi e scrittori.

Dal Monte Bove (ph Lucia Paciaroni)

Dal Monte Bove (ph Lucia Paciaroni)

Read more

Tipicità, il Grand Tour delle Marche
parte da Frasassi

Presentato il Grand Tour delle Marche 2017 nella meravigliosa sala dell’abisso Ancona, tanti i presenti tra amministratori, giornalisti e imprenditori 
frasassi tipicitàVivere le Marche è davvero il modo migliore per conoscerle. Dice bene lo slogan scelto da ANCI e Tipicità per il ciclo di eventi in programma per l’edizione del Grand tour 2017 presentato nella meravigliosa cornice delle Grotte di Frasassi a Genga, tra le stalattiti e le stalagmiti dell’abisso Ancona. Ben 28 appuntamenti in  programma, dalla trota di Sefro a Tipicià in blu, con la città dorica capitale della blu economy, passando per il brodetto alla zafferanella di Porto Recanati, quello in versione “rossa” di Porto San Giorgio. Il territorio fabrianese si presenta in versione turismo attivo con la “Frasassi Wild Experience”, mentre a Castelraimondo torna il rito dell’Infiorata del Corpus Domini. A Capodarco di Fermo appuntamento con il cinema dedicato al sociale, mentre Recanati propone “In festa con Giacomo” ed “Amantica”. Dal 1° luglio, fino alla fine di agosto, eccellenze marchigiane in mostra a Fermo, con una serie di appuntamenti per conoscere le singole specialità. E poi ancora eventi, come quelli dedicati alla patata dei Sibillini a Palmiano, al merletto a Venarotta, al Verdicchio a Matelica e a Montecarotto, ma anche al tartufo di Acqualagna ed al polentone di Piobbico. mappa grand tourPollenza propone la manifestazione del restauro e del mobile antico, mentre Montappone la Festa del cappello. Altri appuntamenti in programma: a Monte Urano, con la calzatura, ad Ascoli Piceno, con Ascoliva, a Castignano con Templaria, a Senigallia con Pane Nostrum e a Castelfidardo con il Premio Internazionale della Fisarmonica. Nell’autunno marchigiano spazio anche allo Stoccafisso di Porto Sant’Elpidio, ai sapori del bosco di Acquasanta Terme, alla mela rosa dei Sibillini di Montedinove ed alla Cicerchia di Serra de’ Conti. “Ripartiamo dagli oltre 250.000 visitatori dell’edizione 2016”, esordisce Angelo Serri, direttore di Tipicità, che ha specificato: “La novità di quest’anno è che ciascuno degli eventi diventa fruibile, a livello italiano ed internazionale, attraverso un’innovativa applicazione realizzata con un grande lavoro di squadra, che consente di costruire e poi acquistare un’esperienza di viaggio su misura.” frasassi tipicitàIl Grand Tour delle Marche – sottolinea Goffredo Brandoni, vicepresidente ANCI Marche – è il circuito di eventi promosso da Anci Marche e messo a punto dal team di Tipicità in occasione di EXPO 2015. Oggi è una realtà consolidata che conta ben 28 tappe in altrettante comunità locali. “Non si può prescindere dal turismo, parlando di sviluppo del sistema socio economico marchigiano”. Nunzio Tartaglia, direttore generale di UBI-Banca Popolare di Ancona, puntualizza che il grande valore aggiunto del Grand Tour è quello di creare una “forza di penetrazione” impensabile per le singole località e per i singoli eventi. Tutte le informazioni per godere al meglio l’esperienza Marche sono reperibili nella piattaforma www.tipicitaexperience.it, con pacchetti turistici appositamente concepiti, proposte di shopping aziendale e la possibilità di costruirsi il proprio “menù” di viaggio personale.

Read more

Porto Sant’Elpidio
grande successo per il primo maggio /VIDEO

primo maggio Bancarelle, eventi, concerti: grande successo per il primo maggio organizzato a Porto Sant’Elpidio. In tanti oggi hanno scelto il mare per passare la festa dei lavoratori in compagnia di famiglia e amici. Tanti gli eventi in programma e oltre 400 espositori sulla passeggiata del lungomare. Un evento che richiama sempre tantissimi visitatori e turisti e che anima una tra le località di mare marchigiane tra le più gettonate.

Read more