ANCONA, eventi Comments (0) |

Fiori ed arte, due eventi da non perdere

fiori SCELTI PER VOI – Dai fiori all’arte per passare una giornata diversa e vivere le Marche partecipando a due dei tantissimi eventi organizzati nella regione. Due appuntamenti scelti per voi tra Ancona ed Osimo.
“Ancona Flower Show” (www.anconaflowershow.com) anche quest’anno torna ad animare la Mole Vanvitelliana della città dorica. L’evento in programma il primo e il due aprile è pensato per i produttori e i collezionisti di piante particolari e difficili da trovare. L’appuntamento dedicato al verde, giunto alla quinta edizione, propone tante novità in un ricco programma di iniziative (scopri qui il programma). Quale miglior modo per vivere l’inizio della primavera se non a contatto coi fiori? Alla Mole Vanvitelliana saranno presenti i migliori espositori del territorio nazionale. La kermesse ospiterà, infatti, oltre 60 tra i più importanti produttori e collezionisti di rarità botaniche che presenteranno al pubblico tutte le loro varietà. A fare da contorno all’iniziativa alcune sezioni pensate per l’arredo da giardino e per la casa, artigianato di qualità, eccellenze enogastronomiche e prodotti del benessere, legate al mondo della natura.

capolavori sibilliniContinua la mostra “I capolavori dei Sibillini, l’arte dei luoghi feriti dal sisma” (www.capolavorisibillini.it) organizzata ad Osimo. Fino al primo ottobre si potrà vedere l’esposizione di numerose opere d’arte, in gran parte conservate nei musei della rete dei Sibillini, che in seguito al terremoto che ha fortemente colpito l’entroterra sono state messe in sicurezza nelle sale del Museo Civico e di Palazzo Campana ad Osimo, in provincia di Ancona. Fino all’autunno sarà possibile ammirare questi capolavori nelle sale espositive del Palazzo, visitando la mostra organizzata in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio delle Marche e curata da Vittorio Sgarbi. Un’iniziativa importante per promuovere la regione che rappresenta anche un progetto di grande valenza sociale e solidale. Il ricavato della mostra, infatti, supporta il finanziamento per il restauro dei beni artistici danneggiati dal sisma. Orari di apertura: da giovedì a domenica, prefestivi e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19; dal 13 aprile al primo maggio tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19; luglio tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20; dal 1 agosto al 10 settembre tutti i giorni ad orario continuato dalle 10 alle 20.  

Read more