Tipicità, il programma del Marche Book Style

marcheTre giorni dedicati ai libri e alle Marche (dal 3 al 5 Marzo nell’ambito di Tipicità a Fermo) raccontate nelle pagine di scrittori soprattuto locali che vivono questo territorio e lo trasmettono a grandi e piccoli attraverso racconti di realtà e fantasia. Libri di narrativa per bambini, ragazzi e adulti e guide turistiche per raccontare le bellezze da scoprire e vedere. Testi pubblicati dalla casa editrice indipendente Giaconi che da anni ha una missione ben precisa: far conoscere le Marche attraverso la lettura e i libri. Così, grazie alla collaborazione tra la casa editrice e vivi le Marche, per il secondo anno consecutivo a Tipicità va in scena il “Marche Book Style”. Dopo il successo dello scorso anno torna il festival dedicato ai libri in una location ancora più bella. Uno stand dedicato alla lettura dove sarà possibile sia acquistare i libri della casa editrice sia assistere a numerosi eventi e presentazioni. 

Il programma è davvero ricco di appuntamenti da non perdere. 

Si comincia sabato mattina 3 marzo con una bellissima notizia. Il giardino delle Farfalle di Cessapalombo, dopo il tragico terremoto che ha distruttuo quasi completamente la struttura, finalmente è pronto per riaprire e tornare a far sognare grandi e piccoli. Alle 10.30 è in programma l’incontro ” Le farfalle tornano nel loro giardino” con Fabiana Tassoni e Patrizio Guglini, titolari del Giardino delle Farfalle, luogo in cui è ambientato il libro di Barbara Cerquetti. I gestori di questo luogo assolutamente da vivere e visitare nelle Marche racconteranno i nuovi progetti in una conferenza stampa dedicata alla riapertura del giardino e del museo. Laboratori per bambini curati dalla cooperativa il Tagete. 

Alle 12 sempre di sabato 3 marzo spazio ad un progetto molto interessante “Enjoy the goodbye” che promuove in modo innovativo le eccellenze enogastromiche del territorio, permettendo ai turisti di scoprire i principali prodotti, acquistando una bag nelle strutture ricettive del territorio. Prodotti e tipicità abbinate ai libri dal leggere che parlano e raccontano le Marche. 

Alle 14, grande attesa per il “Tripponario” di Deborah Iannacci. Un libro che sta avendo moltissimo successo grazie alla figura della Vergara, donna di casa che custodisce saperi che vanno assolutamente tramandati. A seguire degustazione di prodotti Varnelli. 

Il pomeriggio al Marche Book Style continua con il libro di Nadi Stacchiotti che a grande richiesta è stato tradotto in inglese. Tales of Marche verrà presentato dalla blogger insieme al direttore di Confcommercio Marche, Massimiliano Polaccoe da Eleonora Cutrini, professoressa di Economia all’Università di Macerata. A condurre l’evento il giornalista Andrea Braconi.

Alle 18 di sabato 3 marzo, spazio ai sindaci di alcuni comuni marchigiani che insieme alla voce di Caterpillar Radio 2, Cinzia Poli, parleranno dei prossimi eventi ed inziative in programma.

Domenica 4 marzo, si parte con i gestori de Il giardino delle Farfalle che insieme a Stefano Ciocchetti, responsabile del blog “L’occhio nascosto dei Sibillini”, parleranno di questo luogo. A narrare il territorio Elena Belmontesi coi suoi libri per i bambini ambientati nelle Marche.

marcheAlle 12, Piero Massimo Macchini presenta il suo nuovo libro “La gente mormorano”. Un libro scritto con la partecipazione di Matteo Berdini, editore di prestigiosi programmi Rai. A seguire degustazione di prodotti Varnelli. 

Alle 15.30 tornano Francesca Giuliani e Alice Pizzichini per parlare dell’abinamento dei prodotti del territorio e dei libri nelle loro bag nel progetto “Enjoy the goodby”. Alle 17 spazio alle blogger Silvia Alessandrini Calisti, Vissia Lucarelli e Lucia Paciaroni per la presentazione della guida turistica “Le Marche coi bambini”. Alle 19, lo scrittore Maurice Beraudy presenta il suo “Il Gatto con la coda rotta”, romanzo che esalta la ricchissima storia della regione dal 200 a.C. al Medioevo.

Lunedì 5 marzo, ultima giornata di Tipicità, laboratori per bambini curati dalla cooperativa Il Tagete e appuntamento con “Enjoy the goodbye”. 

marche

Read more

Macerata in finale
tra le 10 candidate a Capitale della Cultura 2020

macerataAlla proclamazione ufficiale manca davvero poco: il 16 febbraio, infatti, alle 11 nella sede del Ministero di Roma verrà annunciata la città Capitale della cultura 2020. Manca poco e ad un mese dal traguardo il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo annuncia le 10 città finaliste. Nell’elenco, insieme ad Agrigento, Bitonto, Casale Monferrato, Merano, Nuoro, Picenza, Reggio Emilia e Treviso, c’è anche Macerata. Una grande soddisfazione e un traguardo importante in vista del momento decisivo. Così anche Macerata raggiunge la finale, superando le altre 21 candidate al bando e ora dovrà presentare il progetto per vincere e rappresentare l’offerta turistica, culturale a livello nazionale dando il via al lavoro concreto.

Il sindaco di Macerata, Romano Carancini

“E’ una grande soddisfazione per tutta la città, ma anche per il territorio maceratese, per la nostra gente e per la nostra regione – commenta il sindaco di Macerata Romano Carancini – E’ uno di quei momenti che valgono un intero mandato perchè la scelta della Commissione Mibact riconosce il valore del progetto fra le tante, belle e importanti città italiane. Ora insieme, tutti insieme, ad inseguire il futuro, a correre verso il sogno che diviene realtà”. 

Felicità e orgoglio condiviso anche dal vice sindaco Stefania Monteverde: “Macerata è tra le 10 città candidate a Capitale Italiana della Cultura. Grande soddisfazione, grande festa, grande lavoro di tutti, solto orgogliosa della mia città – ha commentato”.

 

Read more

Colmurano RipArte ha bisogno di te
dona e fai rinascere il museo Ventura

E’ possibile fare una donazione fino al 15 marzo 2018 cliccando qui. Contribuisci anche tu a far rinascere Colmurano e il suo museo, principale polo della vita culturale del paese (guarda il video). 

Bisogna ripartire, è necessario. Ora più che mai anche i centri più piccoli, colpiti dal terremoto che ha fatto scuotere la terra più di un anno fa, devono riappropriarsi degli spazi che un tempo rappresentavano luoghi di incontro, di condivisione e di cultura. Non si può far finta che tutto sia tornato come prima. Non ancora, manca molto da fare, anzi, a dire il vero, in molti casi è rimasto tutto fermo. A Colmurano, piccola chicca nell’entroterra maceratese a muoversi sono i cittadini, il comune e l’amministrazione che hanno deciso di fare qualcosa insieme.
Così, proprio a seguito del sisma che ha colpito anche questo centro e ha danneggiato molti luoghi di interesse che lo caratterizzavano, parte una raccolta fondi per la ricostruzione del museo Ventura.

colmuranoIl terremoto a Colmurano ha reso inagibili diversi edifici: la chiesa principale, gran parte del Palazzo municipale e il museo Renzo Contratti Ventura, ubicato nella ex chiesa SS. Pietro e Paolo, unico polo della vita culturale del paese. Danni difficili da ripristinare e che non riguardano solo gli edifici, ma l’intera comunità che ha perso luoghi dove prima si incontrava, organizzava eventi e condivideva esperienze. Tutto per un piccolo paese. Tutto per chi a Colmurano vive ogni giorno. Per questo, per ridare vita al museo, è stata aperta una raccolta fondi tramite una piattaforma di crowfounding dove è possibile dare il proprio contributo (leggi di più sul progetto e fai la tua donazione).

Basta dare una piccola offerta entro il 15 marzo del 2018 e contribuire così al progetto Colmurano RipArte. Con l’iniziativa, il Comune ha intenzione non solo di risanare un manufatto architettonico reso inagibile dal terremoto, ma anche di dare risposta a quella richiesta dei cittadini di uno spazio capace di accogliere manifestazioni e iniziative culturali che ruotano attorno a questo piccolo polo museale.

 

Read more

eventi, MACERATA, Progetti, VIDEO Comments (0) |

Mangia e bevi a Macerata
da oggi a domenica 4 giorni per gustare l’Italia

Immaginate di poter assaggiare vini e piatti di 16 regioni d’Italia, di poter passeggiare nel centro storico di Macerata, entrare in un bar e ristorante dopo l’altro e assaporare l’Italia con i suoi gusti, sapori e tipicità. Vi è venuta l’acquolina in bocca? Nessun problema. L’Italia in un bicchiere, evento targato Mc food & drink parte stasera e animerà la città fino a domenica 17 dicembre.

italiaCome funziona l’evento: 
1. Vieni a Macerata 
2. Vai in centro ed entrate in uno di questi locali (Cabaret, Verde Caffè, Civico 37, Pizzeria Scalette, Porchetteria, Centrale, Bar Firenze, Al Casolare, Quanto Basta, La Taverna, Spulla, Pizzeria del Corso, Doppio Zero Lab, Beer Bang, Vicolonove, Fabric) e prendete una mappa. Scarica qui la mappa. 
3. Fai il primo aperitivo o cena in un locale e costruisci il tuo tour enogastronomico. 
4. Esci  dal primo bar o ristorante e visitane un altro. I locali che aderiscono all’evento sono 16. 
5. Scegli la tua prossima tappa e continua il tour.

Altre informazioni utili: l’evento dura 4 giorni da stasera, 14 dicembre a domenica 17. 
Potete organizzare un aperitivo o una cena. 
Non si paga un carnet fisso, ma c’è libertà di scegliere il locale o il menù in modo da poter costruire un tour in base alle proprie esigenze. 
Prezzi: aperitivo piatto a partire da 5 euro, vini da 2 euro e 50 al calice, cene a partire da 15 euro. 

I bar e i ristoranti aderenti e le regioni:

italiaIl Cabaret proporrà vini e tipicità della regione Marche, il Verde Caffè vi farà assaporare i prodotti campani, il Civico 37 si dedicherà alla Puglia, la Pizzeria Scalette proporrà vini e piatti tipici della Valle d’Aosta, la Porchetteria penserà all’Umbria, il Centrale alla Toscana, il Bar Firenze proporrà vini e piatti della Sicilia, Al Casolare si specializzerà sull’Emilia Romagna, Il Quanto Basta si dedicherà al Trentino, La Taverna al Veneto, Spulla alla Sardegna, la Pizzeria del Corso al Lazio, il Doppio Zero Lab penserà al Piemonte, il Beer Bang all’Abruzzo, il Vicolonove alla Calabria e il Fabric chiude il cerchio con il Friuli Venezia Giulia. 

Scarica qui la mappa. 

L’evento è organizzato dall’assoaciazione Mc food&drink, grazie al lavoro dei gestori dei 16 locali aderenti e agli sponsor che hanno sostenuto l’iniziativa (Recchioni, Ibalt, Vita e Vita a.s.d & Fitness, Oril, Di Andrea Parrucchieri, Agnettiboutique, Edilizia Calvà, Cecarini Viaggi, Snai, Effe Caffè).

 

Read more

Tipicità 2018, il crocevia della qualità / VIDEO

Presentazione ufficiale di Tipicità 2018 a Milano, in una sala gremita nella sede dell’ANCI Lombardia.
A condurre l’evento che si è tenuto ieri (4 marzo) il duo Ardemagni-Poli, volti e voci di Rai Caterpillar. Una mattinata intensa, riccca di suggestioni che come accade nella tre giorni di Tipicità coinvolgono i cinque i sensi. Musica con grandi performances eseguite dal vivo e degustazioni di eccellenze del territorio per iniziare col piede giusto il conto alla rovescia verso il 3 marzo, giorno in cui avrà inizio l’edizione del 2018. 

tipicitàTra le dolci colline del Fermano, infatti, dal 3 al 5 marzo come da tradizione va “in onda” la ventiseiesima edizione di Tipicità, organizzata dal Comune di Fermo in collaborazione con la Camera di commercio di Fermo e tanti enti pubblici e partner privati. “Oltre 100 gli eventi in programma e 300 le realtà partecipanti – ha esordito il direttore Angelo Serri – per un Festival che negli anni è diventato un punto di riferimento nazionale, con tante “contaminazioni” internazionali e personaggi noti al grande pubblico”.

tipicitàAnnunciati i primi grandi nomi di Tipicità 2018, tra i quali Emma d’Acquino, conduttrice del TG1-RAI, ed il tristellato chef Enrico Cerea. Non sarà una fiera, ma un articolato sistema comprendente tanti contenitori tematici per immergersi nei “cluster del buon vivere”: qui si ricomincia dalla terra, con un grande giardino delle biodiversità da vivere tra animazioni, laboratori e l’incontro con varietà vegetali in via d’estinzione. Naturalmente il cibo è al centro dell’attenzione, con tante proposte per calarsi nell’incanto della cultura enogastronomica del territorio: Bollicine di Marche, percorso nel quale degustare tutte le espressioni sparkling del “vigneto Marche”; Birra di Marca, che ospita le migliori produzioni di birre artigianali ed agricole; Orizzonte Bio, che mette a contatto il visitatore direttamente con i personaggi, le produzioni ed i terroir della scelta biologica in agricoltura. Il Salone delle qualità enogastronomiche ed il Mercatino delle specialità completano la full immersion tra i cibi locali e si aprono all’incontro con culture italiane ed internazionali: Ai confini del gusto è il contenitore nel quale, ogni anno, realtà estere ed il circuito delle Piccole Italie s’incontrano… nel piatto di Tipicità! In questa edizione ci sarà l’Isola d’Elba, ma anche confronti con Cina, Russia, Emirati Arabi, Stati Uniti, Kazakistan, Moldova ed altri Paesi.
Tuttavia, quel grande contenitore di eventi qual è Tipicità contempla altri numerosi momenti, da vivere: in Accademia, dove si assiste a performance-spettacolo di grandi chef che esaltano il connubio prodotti-territorio, nel Teatro dei Sapori, all’interno del quale sono invece le realtà locali e quelle ospiti a proporre “viaggi del gusto” con presentazioni e degustazioni guidate, mentre a Marche Book Style si esplora il territorio attraverso narrazione e racconto. Inoltre, accanto al cibo, si aprono aree dedicate al “vivere il territorio”, come Tipicità Experience, vero e proprio Grand Tour nelle identità delle Marche, delle “Piccole Italie” e del mondo, insieme ad Art&Genius, expo-laboratorio di manualità, creatività ed innovazione, per ribadire che l’Italia che vince è quella delle sfumature, geniale, creativa ed innamorata del territorio. E la sera, nel suggestivo centro storico di Fermo in un contesto architettonico “da salotto buono”, continua l’esperienza tra cultura, performance e buon cibo, con il programma Tipicità in the city.

Read more

Trippadvisor diventa un libro
La vergara Deborah Iannacci firma il primo tripponario/ VIDEO

trippadvisorSi chiama Deborah Iannacci, con la “i” mi raccomando, per favore non chiedetele di cantare!
Ha 32 anni, un figlio piccolo e un compagno che ironia della trippa ha incontrato proprio grazie a questo progetto nato per caso e in poco tempo diventato un cult.

Chi di voi non segue la pagina facebook trippadvisor?

trippadvisorNelle Marche sono davvero in tanti i sostenitori di questa che oltre ad essere un’idea divertentissima rappresenta anche un contributo importante alla salvaguardia di tradizioni, usi e costumi di questa terra. E, come se non bastasse, oltre ai like sui social che continuano ad aumentare, trippadvisor da ieri non è solo virtuale ma è anche un dizionario tangibile che racchiude parte di tutto quello che Deborah condivide ogni giorno sulla pagina facebook, con tante parole e detti inediti.

Incredibile ma vero, da ieri (giorno della prima presentazione agli Antichi Forni di Macerata), grazie alla casa editrice Giaconi, si può sfogliare il primo tripponario, si possono ricordare le parole dette dai nonni, ci si può divertire leggendo le insolite descrizioni delle frasi più utilizzate nel dialetto marchigiano, vestendo i panni di una vera vergara!

A proposito di questo, chi meglio di Deborah che nel libro riporta anche cinque interviste a delle vergare doc e che per la prima presentazione ha indossato lu zinale, può raccontare che cosa possa significare davvero essere una vergara?

GUARDA ALCUNI MOMENTI DELLA PRESENTAZIONE E LA VIDEO INTERVISTA DI DEBORAH TRIPPA 

 

Read more

Per amore dei Libri
due giorni di festa per la Giaconi Editore

Una due giorni dedicata ai libri e alle Marche. Sabato 25 e domenica 26 novembre Giaconi Editore, realtà indipendente di Recanati che da diversi anni porta avanti il progetto di pubblicare testi per bambini, ragazzi ed adulti principalmente dedicati alle Marche, organizza a Macerata la festa annuale con tanti appuntamenti in programma.

libriOgni anno, il mese di novembre è il momento per tirare le somme di dodici mesi di pubblicazioni, eventi, nuove proposte e progetti. E Macerata è stata scelta per ospitare questa edizione.

Davvero ricco ed interessante il programma:
si parte sabato pomeriggio (25 novembre) alla libreria Del Monte (via XXIV maggio n.3) di Macerata alle 17 con laboratori per bambini e letture ispirate ai libri per ragazzi. Il mare adriatico contro i Monti Sibillini e la figura di Giacomo Leopardi contro quella di Padre Matteo Ricci. Spunti per due ore di letture e intrattenimento pensato per bambini e ragazzi.

libriGiornata intensa domenica 26 novembre nelle sale degli Antichi Forni di Macerata in Piaggia della Torre 4 a partire dalle 11 con un dibattito sulle Marche. “Racconti di Marche” contro “Le Marche coi bambini” con Nadia Stacchiotti, autrice del primo dei due libri, Silvia Alessandrini Calisti, Lucia Paciaroni e Vissia Lucarelli che hanno pensato alla guida per i piccoli, intervistate da Erika Mariniello. Alle 16 “Voci e Sibille”, letteratura, storia e leggenda con Elena Santilli, Donne di Carta ed Enrico Tassetti. Alle 17.30 appuntamento con il “Tripponario”, usi e costumi scostumati della Vergara con Deborah Iannacci. Alle 19 anteprima del libro di Piero Massimo Macchini “La gente mormorano”.
L’ingresso alla due giorni è libero e l’evento è patrocinato dal Comune di Macerata.

Per il pranzo e la cena alcuni locali del centro storico di Macerata che sostengono l’iniziativa offrono uno sconto del 10% (aderiscono il Fabric in via Antonio Ferrari 12, Vicolonove in via Crescimbeni 9/A, Al Casolare in via Don Minzoni 15, Spulla in via Armaroli 54/56, Verde Caffè in corso della Repubblica 47, Cabaret in Via Antonio Gramsci 57 e La Taverna, via XX Settembre 11).

Read more

Monti Sibillini, acquista il calendario 2018 e contribuisci alla rinascita del territorio

sibillini Un calendario per rivivere le emozioni che i Monti Azzurri sanno regalare. Tredici immagini che raccontano i panorami dei Sibillini in un progetto reso possibile grazie alla collaborazione dei visitatori del portale sibilliniweb.it e dei social network. Un bel pensiero che può diventare un regalo da mettere sotto l’albero per contribuire alla rinascita di un territorio che ad un anno dal terremoto continua a promuovere iniziative ed eventi per ripartire e guardare al futuro. E per chi acquista un calendario (al costo di 9,90 euro), in omaggio una guida turistica dei Sibillini per scoprire percorsi, sentieri e curiosità su luoghi che vale assolutamente la pena visitare.

 

Read more

MACERATA, Progetti Comments (0) |

Camerino, il rilancio firmato Med Store

med store Un progetto per far rinascere Camerino e per dare un aiuto concreto a chi abita nel paese in provincia di Macerata, fortemente danneggiato dal sisma. “Uno spazio per crescere”, un luogo dove lo spirito dell’intera comunità camerte possa tornare vivo e accendere un futuro senza macerie. E’ questa la finalità del progetto sposato dal Gruppo Med, ideato dall’Istituto U. Betti e promosso dall’Associazione Raffaello di Camerino. Una struttura di oltre 150 metri quadrati per attività scolastiche e ludico-ricreative dedicata all’intero comune dell’entroterra maceratese colpito dal sisma, che nascerà nell’ambito del nuovo complesso scolastico di Madonna delle Carceri del costo di 150 mila euro.

Da Camerino è partito il successo e a Camerino è stata dedicata la serata di beneficenza condotta da Fabio Canino svoltasi sabato scorso (4 novembre) all’Hotel Bernini di Roma, in una sorta di unione con il festival del Cinema, per festeggiare la conclusione della raccolta fondi per la realizzazione della struttura. Un ambizioso progetto, nato dalla sensibilità dell’imprenditore Sandro Parcaroli, al vertice del Gruppo Med Store e originario di Camerino, in collaborazione con Marco Rapanelli Consulting, iniziato durante il Festival del Cinema di Venezia dove attori e personaggi internazionali hanno condiviso l’iniziativa di solidarietà autografando dieci iPad donati dal Gruppo Med all’Associazione Raffaello.

Pezzi unici con le firme dei premi Oscar Michael Caine, Helen Mirren e Donald Sutherland, del celebre Orlando Bloom, delle grandi attrici Susan Sarandon, Dakota Fanning e Claudia Cardinale, dello chef stellato Bruno Barbieri, dell’attore italiano Lino Banfi e americano Armand Assante. Grazie alla sensibilità di grandi imprenditori locali e nazionali come Maurizio Mosca della Mosca srl, Flavio Molinari direttore commerciale di Cofidis, Anna Maria Malaisi di Navitas Coworking, la famiglia Pozzi Chiesa di Italmondo, Manuela Cacciamani di One More Picture, Susanna Maurandi in rappresentanza di Briciola Communication, Irene Manzi e Elica Spa si chiude il cerchio della raccolta fondi che permetterà l’inizio dei lavori del modulo scuola “Le aule di Raffaello” su progetto dello studio di architetti Terre.it.

med store “Uno spazio per crescere’ sarà realtà – dice Stefano Parcaroli direttore generale Med Group – grazie all’aiuto di quanti hanno voluto supportarci in questa importante raccolta fondi. Per me e per tutta la mia famiglia, originaria di Camerino e da sempre legata alle proprie radici, è un’enorme soddisfazione che ci riempie il cuore di gioia”.

Read more

Le Marche con i bambini, la guida che mancava

marche coi bambiniSilvia Alessandrini Calisti, Vissia Lucarelli, Lucia Paciaroni. Tre donne, due mamme e una zia – a volte un ruolo ancora più difficile!

In questi anni di vita marchigiana ho avuto modo di conoscerle tutte e tre.

Tre donne, tre blogger, tre comunicatrici. 

E se il tre è il numero perfetto, un team così non poteva che “partorire” un’idea geniale. “Le Marche con i bambini“: è questo il titolo della guida pubblicata dalla casa editrice Giaconi che serviva alle famiglie per andare alla scoperta delle Marche in compagnia dei più piccoli. Centocinquantacinque pagine, divise in capitoli e in province con tanti consigli su cosa vedere, vivere, assaporare, provare e scoprire nel territorio.

marche coi bambiniNon una guida qualunque però, ma un racconto vissuto in prima persona da chi quando ha tempo libero ama viaggiare davvero. Un tour di esperienze vissute e raccontate alle famiglie con figli di età compresa tra 0 e 13 anni, una guida che verrà aggiornata ogni anno per essere sempre precisa e completa. Un insieme di consigli scritti in modo indipendente, esprimendo pareri in modo incondizionato, verificando tutto e dando indicazioni su modalità di accesso, orari e contatti dei luoghi proposti.

E tra le segnalazioni non ci sono solo musei, borghi o munumenti, ma anche parchi giochi pubblici, ristoranti adatti per le famiglie, itinerari per escursioni naturalistiche in montagna ed eventi da non perdere!

La guida si può acquistare in tutte le migliori librerie delle Marche e online sul sito di Giaconi Editore (acquista il libro qui). 

Read more