Laboratori, dibattiti, momenti dedicati al teatro e alla musica. La Festa della Creatività è pronta ad animare il prossimo week end, sabato 24 e domenica 25 giugno, i piccoli paesi di Roccafluvione, in provincia di Ascoli Piceno e di Gualdo nel Maceratese. In seguito al sisma che negli ultimi mesi ha colpito il centro Italia e ha messo a dura prova il territorio, il progetto si è ampliato con la finalità di aiutare i terremotati, offrire loro un sostegno psicologico e creare sinergie e momenti di confronto con più realtà anche attraverso l’organizzazione di laboratori esperienziali nelle scuole. L’evento, finanziato con i fondi dell’Otto per Mille della Tavola Valdese, organizzato dall’associazione 180 Amici in collaborazione con l’associazione Festa della Creatività e con il Gus (Gruppo di umana solidarietà) con cui l’associazione 180 amici collabora dal 2009 grazie ad Alessandro Sirolli, quest’anno si trasferisce dall’Abruzzo alle Marche come “regalo” ad un territorio oggi più che mai bisognoso di ritrovare serenità. Così come accadde nel 2009, a 100 giorni dal terremoto che distrusse L’Aquila, la Festa della Creatività – dove per creatività si intende uno strumento fondamentale del benessere psicofisico, del progresso, dello sviluppo culturale e dell’integrazione tra le diversità –  approda a Roccafluvione e Gualdo, due piccoli comuni che saranno teatro del ricco calendario di iniziative in programma.

IL PROGRAMMA

creatività La due giorni parte sabato 24 giugno da Roccafluvione con una passeggiata lungo i luoghi caratteristici del borgo per poi iniziare con un dibattito pubblico dedicato ad approfondire il post terremoto del Centro Italia e nello specifico nel territorio marchigiano.  Interverranno Angelomarco Barioglio (CSM Ascoli Piceno – AV 5), Vittorio Cei (Associazione Italiana Creatività), Massimo Mari (DSM Ancona AV 2 Asur) Alessandro Sirolli (Associazione 180amici L’Aquila),  Emanuele Sirolli (Gruppo Umana Solidarietà) e Carlo Casini (Ufficio Ricostruzione Regione Marche). Al convegno parteciperanno anche la dottoressa Patrizia Isabella Perrone, psicologa e psicoterapeuta dell’associazione Psyplus onlus responsabile dell’area clinica per il progetto “Ricostruiamo le persone” e il dottor Cristiano Bumbaca, project manager del progetto.  Nel pomeriggio un momento verrà dedicato al resoconto delle attività laboratoriali che sono state organizzate durante gli scorsi mesi e che hanno coinvolto cittadini e studenti. La serata, a partire dalle 19.30, sarà dedicata alla musica con i concerti dei Misfits, degli Ardecore, del Duo Stefano Campetta e dei Lex. A seguire verrà consegnato il premio Creatività 2017 a Claudio Misculin dell’Accademia della Follia di Trieste.

creatività 2La Festa proseguirà domenica 25 giugno nel Comune di Gualdo di Macerata. Un’altra giornata intensa che inizierà alle 11 con un laboratorio proposto dall’Associazione Asini Bardasci che proseguirà fino alle 16. Nel pomeriggio, alle 16, appuntamento con un momento di approfondimento dedicato al sisma a cui parteciperanno le autorità accanto a Vittorio Cei (Associazione Italiana Creatività), all’architetto Michele Schiavoni (Associazione Punto ed a Capo) e a Cesare Spuri (Ufficio Ricostruzione Regione Marche). A seguire verrà organizzata una passeggiata nella zona rossa di Gualdo per non dimenticare i danni del sisma e ricostruire il futuro. Spazio al teatro e alla musica in serata, a partire dalle 18, con il concerto di “Armonie d’Argento”, lo spettacolo semiserio “Perchè no?” di e con Vera Vù”, le animazioni musicali degli Asini Bardasci e i concerti in piazza dei T.F.R. e degli Elpris.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *