gradara“Galeotto fu ‘l libro e chi lo scrisse”. Vi suona famigliare? Certo, perché è un verso, forse uno dei più famosi, della Divina Commedia. Quinto canto, precisamente. Dante Alighieri non si riferiva a due personaggi inventati, ma a Paolo Malatesta e Francesca da Polenta. Più noti al mondo solo come “Paolo e Francesca“. Nonostante fossero cognati, i due si amavano. Ma il loro amore era più che mai osteggiato e finì molto male: Gianciotto, marito di Francesca e fratello di Paolo, li uccise.

E il libro di cui parla Dante nel IV canto della Divina Commedia, quello che li condusse alla scoperta del loro nascente amore, era quello che parlava della passione fra Lancillotto e Ginevra. Personaggi letterari, Paolo e Francesca? Anche, ma non solo. Gianciotto, infatti, era signore di Gradara e lo stesso Paolo, suo fratello, aveva possedimenti in questo paese. Proprio nel bellissimo borgo i due amanti si vedevano spesso. Ecco spiegato il motivo per il quale ancora oggi Gradara è tanto legata all’amore e alla storia dei due amanti della Divina Commedia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *